La parola Ayurveda può essere tradotta come “scienza di lunga e buona vita”. Si tratta di una scienza indiana che studia la

Vita e trae origine dai Veda, testi tra i più antichi dell’umanità.
Qui l’uomo non è il centro dell’universo, ma ne è parte integrante ed è ad esso strettamente connesso.
Tutti gli esseri viventi e non (minerali e metalli) sono considerati dotati di coscienza, più o meno latente. Pertanto contengono un’energia potenziale che viene impiegata nei trattamenti nelle forme di erbe, polveri, olii e grassi vegetali ed animali, minerali e metalli.
L’Ayurveda vede sempre l’uomo nella sua totalità e mai parzialmente; considera il massaggio una tecnica essenziale per mantenersi in salute e con un aspetto giovane. Purifica il corpo, pacifica la mente e, riequilibrando i suoi centri energetici (marma & chakra), ristabilisce
quell’armonia che è alla base della salute e della bellezza.
Notevoli sono gli effetti: disintossica, riequilibra, dà un senso di benessere, migliora digestione, motilità intestinale e sudorazione.
Rende più belli pelle e capelli. E’ utile al trattamento di molte malattie ostinate (che altrimenti sarebbero incurabili). Aiuta a mantenere il corpo giovane. Rafforza il sistema immunitario, migliora tutte le circolazioni corporee e questo fa sì che tutto l’organismo venga nutrito in maniera più efficiente.
Il massaggio è la tecnica più antica conosciuta dall’uomo per alleviare il dolore e la sofferenza. Dalla sua semplice natura istintiva, si è evoluto nutrendosi di un’antica saggezza.