Il Tai Chi o Tai Ji è un’antica disciplina cinese, basata sui principi della filosofia taoista che abbina meditazione e movimento insieme . Il nome di questo stile contiene già importanti elementi teorici che sono alla base di esso. Si dice:  Nei cambiamenti, c’è il Taiji che genera i Due Principi (Liangyi); i Due Principi generano le Quattro Immagini (Sixiang); le Quattro Immagini generano gli Otto Trigrammi (Bagua). Il termine Tai chi ( o Tai Ji ) esprime l’unità tra Yin e Yang, indica, in altre parole, l’origine di tutte le cose esistenti. Il Tai Chi può essere considerato un’arte marziale ( è un’arte marziale ), così come anche una forma di meditazione in movimento ed una via alla trascendenza, ma allo stesso tempo un metodo terapeutico basato sui principi della medicina tradizionale cinese, oppure una forma di ginnastica dolce.

            Ma comunque, possiamo affermare benissimo che questa disciplina non è nessuna di queste singole cose, ma è l’insieme di tutte contemporaneamente.
Nel Tai Chi non si ricerca la forma e la forza muscolare ma la forza e l’equilibrio interiore, un tutt’uno tra mente e corpo che dona armonia e chiarezza alla mente e permette di recuperare l’equilibrio interiore. In ogni caso, la pratica regolare del Tai Chi apporta numerosi benefici: attiva il Chi (l’energia) e ne favorisce il corretto scorrimento nell’organismo; invigorisce gli organi interni e libera i meridiani energetici, scioglie le tensioni nervose, diminuisce la pressione arteriosa, rilassa e al tempo stesso tonifica l’organismo e i suoi processi biologici. Rende la mente pronta concentrata e i riflessi più acuti. Per tutto questo il Taiji è noto anche come “tecnica di salute e di lunga vita”.

            Lo stile Yang è sicuramente lo stile più noto ed insegnato, tanto da essere spesso identificato col Taijiquan stesso. Tra le caratteristiche principali vi sono la lentezza, rotondità, fluidità e l’armonia dei movimenti. Non sono richieste particolari doti o abilità fisiche in quanto è la disciplina che si adatta al praticante ( pur mantenendo dei punti fermi nel modo di praticare ) e non viceversa. Il Taijiquan stile Yang mantiene tutte le caratteristiche di attacco e difesa ( colpi con pugno, mano aperta, calci, leve ) dell’arte marziale quale esso è, ma questi sono stati sapientemente nascosti tanto da divenire, a prima vista, simili ad una ginnastica, con movimenti eseguiti in modo lento e regolare.

 

  In quiete, siate come una montagna, in moto come un fiume

 Wu Yii Hsiang (Classico del Taiji)